Crea sito
Pagina 2 di 3

Re: La storia della kia importata dalla Germania

MessaggioInviato: 28/09/2016, 8:42
da drspoch
ma il timbro serve per dare inizio alla garanzia (che sia di 5 o di 7), difatti oltre al timbro ci vorrebbe anche la data, altrimenti come fa l'assistenza a sapere da che data parte la garanzia per quel numero di telaio? ok può sempre usare la data di prima immatricolazione, se la sa...ma non è detto che sia la stessa cosa. a me per tutte le auto (ufficiali o di importazione) han sempre detto che se il libretto di garanzia non è timbrato e datato da una concessionaria ufficiale (nazionale o estera), l'assistenza non riconosce la copertura in garanzia... difatti anche auto di conoscenti prese da multimarca hanno sempre avuto il timbro di una concessionaria del marchio stesso, di chissà dove ma comunque ufficiale.

Re: La storia della kia importata dalla Germania

MessaggioInviato: 28/09/2016, 11:24
da stevens
Scusa Valerio, ma cosa l' hai pagata..sembra una class con style pack e sensori...quindi qui ora l' avresti pagata circa 27,500 ( con vari sconti ..ma senza usato )
Una macchina dalla Russia con immatricolazione in Germania, e venduta in Italia...è un' intrigo internazionale :-P :-P

Re: La storia della kia importata dalla Germania

MessaggioInviato: 28/09/2016, 12:38
da Valerio85
La class in italia sta 27500 poi aggiungi il tettuccio e ti viene quasi 30 io l'ho pagata 24000 la macchina era tutta incartata e aveva solo 27 km

Re: La storia della kia importata dalla Germania

MessaggioInviato: 28/09/2016, 12:49
da stevens
un buon affare :thumbup: :thumbup:

Re: La storia della kia importata dalla Germania

MessaggioInviato: 28/09/2016, 13:16
da Valerio85
Speriamo di si ora l'unica cosa che mi preoccupa e il fatto delle centraline montate per gli xenon se mi fanno problemi in garanzia

Re: La storia della kia importata dalla Germania

MessaggioInviato: 27/10/2016, 17:28
da Kiassoso78
Presa uguale. Medesimo allestimento, stesso libretto d'uso in cirillico, pagata un po' di più ma comunque da considerare un discreto affare visto che tra quanto l'ho pagata e il preventivo della concessionaria c'erano 5000 euro di differenza. Poi io l'ho avuta in 4 giorni, in concessionaria avevano bisogno di 4 mesi. Credo proprio che la garanzia sia di 5 anni.

Re: La storia della kia importata dalla Germania

MessaggioInviato: 27/10/2016, 17:38
da Leonida
ottimo :happy-partydance: :happy-partydance: :happy-partydance:

Re: La storia della kia importata dalla Germania

MessaggioInviato: 28/10/2016, 9:44
da Sporty-show
Ciao Valerio. Ho visto che sei di San Giuseppe Vesuviano, siamo praticamente vicinissimi. Dove hai comprato l' auto? Dove sei andato ad informarti circa la garanzia?

Re: La storia della kia importata dalla Germania

MessaggioInviato: 28/10/2016, 20:53
da Valerio85
Sono della provincia di avellino ndi san giuseppe vesuviano

Re: La storia della kia importata dalla Germania

MessaggioInviato: 29/10/2016, 5:25
da giuse_gti
Penso che le auto per la Bielorussia le facciano nello stesso stabilimento in cui fanno le nostre, quindi stessa qualità (a meno che non usino due pesi e due misure). 5 anni di garanzia sono comunque molto più di quello che danno tanti concorrenti. Sul discorso prezzo vero che ci risparmi all'inizio però stai tranquillo che quando la vendi non prendi gli stessi soldi di una italiana ufficiale (spero), se non altro per garanzia più corta e perché la gente sa che all'inizio l'hai pagata meno. Però va bene perché l'esborso iniziale è inferiore e se poi tieni l'auto tanto tempo alla fine il prezzo di rivendita sarà talmente basso che italiana o import a quel punto farà poca differenza. Io personalmente l'ho presa ufficiale così se ho problemi in concessionaria non possono dirmi nulla, visto che i timbri sono tutti loro!

Re: La storia della kia importata dalla Germania

MessaggioInviato: 29/10/2016, 8:25
da drspoch
da quello che mi ha detto un addetto ai lavori, le uniche fabbriche da cui escono le sportage sono o in corea o a zilina in slovacchia. siccome la vendono anche in america, mi sembra strano che non la producano anche là, comunque vabè. quelle per europa orientale e forse anche russia escono da zilina anche loro e come qualità non cambia niente, cambia ovviamente l'allestimento, e in ogni caso per le vetture di importazione non penso proprio che vadano ad esempio fino in lituania o in bielorussia per poi tornare indietro, sarebbe antieconomico fare su e giù dalle bisarche, penso vengano intercettate e acquistate da broker in stock "all'uscita" dalla fabbrica (tipo negli autoparchi), e solo i libretti di garanzia viaggiano fino in bielorussia per essere timbrati da un concessionario ufficiale locale (altrimenti la garanzia non vale), oppure invece che i libretti viaggiano i timbri. difatti se notate ci sono foto di auto importate nei saloni italiani con ancora su tutti gli adesivi e i cellophane. la concessionaria bielorussa l'auto nemmeno la vede fisicamente, sta all'autosalone italiano la pulizia e la preparazione preconsegna. l'importante che in un qualche modo sul libretto di garanzia ci sia il timbro di un concessionario del paese di origine dell'esemplare.

Re: La storia della kia importata dalla Germania

MessaggioInviato: 08/11/2016, 2:42
da jam74
Domanda per Valerio85, per trovare l'auto d'importazione a quel prezzo come ti sei mosso? Sarei molto interessato al risparmio/vantaggio legato all'import, ma non ho idea di come fare e quali accorgimenti adottare, qualcuno ha delle dritte o esperienza concreta in merito?

Re: La storia della kia importata dalla Germania

MessaggioInviato: 08/11/2016, 19:56
da drspoch
per i commercianti generici che trattano vetture importate, di solito la prassi migliore è contattare quelli che hanno già in casa vetture uguali o simili a quelle che interessano. questo per evitare di dare caparre al buio su una vettura non ancora presente e che potrebbe essere difficile rintracciare, dato che non seguirebbe canali di consegna ufficiali della casa. ma a parte i soliti scrupoli che si possono e si devono avere verso chi vi vende, cioò verso chi devi dare denaro (e non si tratta certo di spiccioli), con le auto parallele c'è un altro rischio, quello della evasione dell'iva. fino a qualche anno fa era una prassi diffusa, e ciò permetteva di avere illecitamente prezzi di vendita bassi, oggi ci sono più vincoli (anche di immatricolazione) ma spulciando nei cavilli, qualche scappatoia per commettere illeciti un venditore scaltro la può trovare (i peggiori mostrano addirittura moduli F24 falsi, oppure applicano disinvoltamente la cosiddetta lettera di intenti). informatevi bene perchè poi se il venditore sfugge, il fisco rincorre il compratore...

Re: La storia della kia importata dalla Germania

MessaggioInviato: 09/11/2016, 19:25
da cla.cla
Voi con auto di importazione avete avuto tutti il libretto di garanzia scritto in lingua straniera? La garanzia è di sette anni ma sui materiali di consumo il periodo di garanzia è uguale? Le auto importate poi non possono essere iscritte a mykia non han garanzia sulla vernice e altre cose mi han detto

Re: La storia della kia importata dalla Germania

MessaggioInviato: 09/11/2016, 19:29
da cla.cla
drspoch ha scritto:ma il timbro serve per dare inizio alla garanzia (che sia di 5 o di 7), difatti oltre al timbro ci vorrebbe anche la data, altrimenti come fa l'assistenza a sapere da che data parte la garanzia per quel numero di telaio? ok può sempre usare la data di prima immatricolazione, se la sa...ma non è detto che sia la stessa cosa. a me per tutte le auto (ufficiali o di importazione) han sempre detto che se il libretto di garanzia non è timbrato e datato da una concessionaria ufficiale (nazionale o estera), l'assistenza non riconosce la copertura in garanzia... difatti anche auto di conoscenti prese da multimarca hanno sempre avuto il timbro di una concessionaria del marchio stesso, di chissà dove ma comunque ufficiale.


Io ho portato auto in concessionario, senza libretto garanzia col n.telaio e targa a PC han visto la garanzia quanto vale e fatto una piccola riparazione passata tutta in garanzia